Destra e sinistra due facce della stessa medaglia

Scansione.jpg

«Destra e sinistra due facce della stessa medaglia»

di MARIA F. FORTUNATO

«DESTRA e sinistra, due facce della stessa medaglia. Il meglio viene dopo averli scartati »: il messaggio stampato sulle 20 mila monete di  ioccolato distribuite ieri pomeriggio a piazza Kennedy dai giovani dell’Udc non piace solo al partito calabrese. Bruno Tabacci, deputato centrista ieri a Cosenza per sostenere il candidato Udc alla presidenza della Provincia, Roberto Occhiuto, traccia le ragioni della distanza tra l’Unione di Centro e i blocchi del Pde Pdl.«Noncrediamo al tentativo di Franceschini. Il Pd resta una fusione a freddo tra  tradizioni politiche diverse. Quella  democratico cristiana ha bisogna di essere rappresentata nella sua pienezza al centro – spiega Tabacci dal palco di piazza Kennedy – L’altro è il partito del padrone, concentrato solo sugli interessi del suo capo. Con la cultura del signorsì i nostri giovani cresceranno solo come aspiranti veline o concorrenti del Grande Fratello». La candidatura alla Provincia di Roberto Occhiuto, invece, «va nella direzione di recuperare la buona politica». Nessun accenno poi alla telenovela Noemi, da parte di Tabacci e dell’Udc, solo un appello alla probità, alla puntualità e alla prudenza «come doti necessarie per chi governa». Tabacci lamenta la «libertà di stampa offuscata» e bacchetta le scelte economiche «di un governo in stato confusionale, che predica tagl i lineari ai conti dello Stato. È come se una famiglia in crisi tra un viaggio alle Maldive e l’istruzione dei figli  cegliesse un po’ dell’uno e un po’ dell’altro. Servono tagli mirati». Occhiuto spiega la sua corsa solitaria con la volontà di verificare «se nella mia terra c’è chi, come me, è stanco della vecchia politica». Arrivato ormai senza voce al termine della campagna elettorale, Occhiuto ripercorre il suo programma di una Provincia snella, che  programma e che taglia gli sprechi. «Non credete agli slogan degli altri candidati. Oliverio ha fatto della  rovincia un ente di gestione delle clientele nei collegi dei consiglieri provinciali – dice – e Gentile promette il cambiamento ma governa da  rent’anni, tra destra e sinistra». Le alleanze future «si faranno sui programmi – assicura Michele Trematerra capogruppo regionale Udc – Finora centrodestra e centrosinistra hanno mostrato i muscoli, ma nessuna idea». Ad aprire l’iniziativa, organizzata dal gruppo Udc a Palazzo dei Bruzi, Sergio Nucci, Raffele Cesario e Gino Trematerra

Destra e sinistra due facce della stessa medagliaultima modifica: 2009-06-04T22:17:00+02:00da ejemeda
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento